Nei mesi scorsi è stato siglato un protocollo d’intesa tra Regione Lombardia e l’Ufficio Scolastico Regionale per il riconoscimento dei crediti per l’accesso al corso di formazione regionale abilitante alla professione Operatore Socio Sanitario (OSS) da parte dei giovani in possesso del diploma “Tecnico dei Servizi socio-sanitari” o “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale”.

Oggetto del protocollo è sperimentare modalità innovative per il riconoscimento di crediti formativi agli studenti e studentesse in possesso del diploma “Tecnico dei Servizi socio-sanitari” o Servizi per la sanità e l’assistenza sociale” per l’accesso al percorso di formazione o all’esame abilitante per Operatore Socio Sanitario (OSS).

AFP Patronato San Vincenzo, in qualità di ente formativo accreditato, sta sperimentando, accanto ai percorsi OSS “tradizionali” che prevedono 1.000 ore di percorso per ottenere la qualifica regionale, le opportunità che Regione Lombardia e l’Ufficio Scolastico Regionale hanno concesso:

1) per gli allievi che sono già in possesso di diploma di Tecnico dei Servizi Socio Sanitari, la Regione Lombardia riconosce crediti formativi. Pertanto in virtù del diploma con quella “curvatura”, gli allievi possono frequentare un corso OSS della durata di sole 600 ore (e non più 1.000 ore). AFP Patronato San Vincenzo nella sua sede di Bergamo, ha iniziato un percorso con 17 allievi che terminerà a fine maggio con l’esame finale. Di fatto questi allievi hanno svolto solo lezioni tecnico pratiche e poi hanno effettuato i due tirocini (in RSA e presso strutture ospedaliere convenzionate)

2) per allievi delle classi quinte del corso “Tecnico dei Servizi Sociali” degli Istituti Statali “Lorenzo Lotto” di Trescore Balneario (BG), e “Mariagrazia Mamoli” di Bergamo vi è una altra sperimentazione partita qualche giorno fa. Grazie alla collaborazione con le dirigenti scolastiche dott.ssa Ferretti (Ististuto Lorenzo Lotto) e dott.ssa Ferrarini (Istituto Mariagrazia Mamoli), 60 ALLIEVI (30+30) stanno iniziando un modulo propedeutico di 50 ore che consentirà loro, al termine dell’esame di maturità di iscriversi al corso OSS con un riconoscimento di crediti e poter frequentare solo 500 ore (invece di 1.000 ore) per ottenre la qualifica regionale.

Questa sperimentazione rappresenta una grande opportunità che valorizza in questo modo, un diploma di scuola superiore che nei 5 anni fornisce agli allievi competenze trasversali in ambito psicologico, di relazione d’aiuto e legislativo. Da implementare è naturalmente la parte tecnico-operativa grazie al supporto delle nostre figure professionali (infermiere e fisioterapista) ed all’esperienza “on the job” dei due tirocini.