Un'esperienza formativa eccezionale: la settimana di Job Shadowing della Prof.ssa Federica Facchinetti ad Izegem

La Scuola Prizma e il sistema educativo delle Fiandre

Nel mondo della formazione professionale, le opportunità di crescita professionale e scambio culturale sono fondamentali per il miglioramento continuo delle pratiche didattiche. Dal 22 al 26 maggio 2024, la Prof.ssa Federica Facchinetti ha partecipato a un’esperienza di Job Shadowing presso la scuola Prizma di Izegem, situata nelle Fiandre occidentali del Belgio. Questo progetto, promosso dal programma Erasmus+ e gestito dal CNOS-FAP nazionale, ha offerto un’opportunità unica di osservare e apprendere nuove metodologie di insegnamento in un contesto internazionale.

La scuola Prizma è parte di una rete di scuole cattoliche che si distingue per l’innovazione e l’inclusività nel sistema educativo. Izegem, una cittadina situata vicino a Bruxelles, ha offerto alla Prof.ssa Facchinetti un ambiente accogliente e stimolante dove poter osservare da vicino le pratiche educative adottate nelle Fiandre. Il sistema scolastico delle Fiandre è noto per la sua attenzione personalizzata agli studenti e l’adozione di tecnologie avanzate nel processo di insegnamento.

Metodologie innovative e progetti educativi

Durante la settimana di Job Shadowing, la Prof.ssa Facchinetti ha avuto l’opportunità di esplorare diverse metodologie didattiche innovative. Tra i progetti più interessanti, spiccano quelli rivolti agli studenti a rischio di dispersione scolastica, come l’utilizzo di Minecraft per coinvolgere i ragazzi in attività educative e laboratori che integrano l’Intelligenza Artificiale nel supporto all’insegnamento delle materie scolastiche. Questi progetti dimostrano come le tecnologie moderne possano essere utilizzate efficacemente per catturare l’interesse degli studenti e facilitare l’apprendimento.

Un altro aspetto rilevante dell’esperienza di Job Shadowing è stato l’osservazione di iniziative dedicate agli studenti con difficoltà linguistiche. La scuola Prizma ha sviluppato un progetto specifico per alunni stranieri non madrelingua, fornendo un supporto linguistico personalizzato per facilitare l’integrazione e il successo scolastico di questi studenti. Questo progetto rappresenta un esempio di come l’educazione possa essere inclusiva e attenta alle esigenze di tutti gli studenti.

Creare ambienti scolastici accoglienti

Un ulteriore elemento di interesse è stato il progetto di rifacimento del cortile della scuola, trasformato in un ambiente verde e accogliente, pensato come “aula didattica all’aperto”. Questa iniziativa non solo migliora l’estetica della scuola, ma promuove anche l’apprendimento all’aria aperta, favorendo un approccio educativo più dinamico e coinvolgente. La creazione di spazi scolastici accoglienti è fondamentale per il benessere degli studenti e per stimolare la loro curiosità e motivazione.

L’importanza del Job Shadowing

Il Job Shadowing è una forma di apprendimento professionale che consente agli insegnanti di osservare le pratiche didattiche in uso in altri paesi e di acquisire competenze e conoscenze che possono essere implementate nelle proprie istituzioni. Questa esperienza ha permesso alla Prof.ssa Facchinetti di raccogliere idee e strategie che potranno essere adattate e applicate nel contesto italiano, migliorando ulteriormente la qualità dell’insegnamento.

Inoltre, il Job Shadowing favorisce la collaborazione internazionale tra docenti, creando una rete di contatti e scambi che arricchiscono il bagaglio professionale di ogni partecipante. L’obiettivo reciproco è sempre quello di acquisire “best practices” per migliorare concretamente l’attività didattica nel proprio paese.

Un’esperienza di crescita personale e professionale

Le mobilità Erasmus sono esperienze che arricchiscono non solo dal punto di vista professionale, ma anche personale. Tutti i partecipanti hanno avuto l’opportunità di immergersi nella cultura belga, apprezzando le differenze e similitudini con il sistema educativo italiano. Questo tipo di esperienza permette ai docenti di allargare i propri orizzonti, scoprire nuove prospettive e tornare a casa con un rinnovato entusiasmo e nuove idee da mettere in pratica.

Conclusioni

L’esperienza di Job Shadowing della Prof.ssa Federica Facchinetti e degli altri partecipanti provenienti dai vari centri di formazione professionale del CNOS FAP Nazionale, presso la scuola Prizma di Izegem rappresenta un esempio concreto di come i programmi Erasmus+ possano contribuire significativamente allo sviluppo professionale degli insegnanti e al miglioramento dei sistemi educativi. Le metodologie innovative, i progetti inclusivi e l’attenzione personalizzata agli studenti osservati durante questa settimana sono elementi preziosi che potranno essere integrati nel contesto italiano, arricchendo l’offerta formativa e migliorando l’esperienza educativa degli studenti.

Questa esperienza dimostra come la collaborazione internazionale e lo scambio di buone pratiche siano fondamentali per costruire un sistema educativo sempre più efficace e inclusivo. La partecipazione a programmi di mobilità come Erasmus+ rappresenta un’opportunità imperdibile per tutti i docenti che desiderano crescere professionalmente e contribuire al miglioramento della qualità dell’istruzione nei propri paesi. La Prof.ssa Facchinetti, con il suo entusiasmo e la sua dedizione, ha portato a casa un bagaglio di conoscenze e competenze che, senza dubbio, avranno un impatto positivo sulla sua attività didattica e su quella dei suoi colleghi.

Centri di formazione partecipanti: Centro di Formazione AFP di Dronero e di Cuneo, Centro Salesiani Castel De’ Britti, AFP Patronato San Vincenzo, CNOS-FAP Regione Lombardia.